Non puoi fidarti delle recensioni online

Non puoi fidarti delle recensioni online

La scorsa settimana sono stato in vacanza con tutta la famiglia in Abruzzo, a Montesilvano. L’abruzzo è la nostra scelta per la vacanza estiva da diversi anni e siamo sempre stati bene, con un punto in più per il mangiare. Ogni anno cambiamo paese e albergo e riscontriamo sempre la stessa eccellente ospitalità ed attenzione al turista.

Quest’anno siamo tornati dalla vacanza molto rilassati, abbiamo come sempre fatto una buona vacanza, ma con un non piccolo neo che ha rischiato di farci rovinare tutto il soggiorno.

Per avere il massimo relax e zero pensieri ci rivolgiamo sempre ad Hotel con molti servizi e pensione completa. La cucina abruzzese è varia e passa dalla carne al pesce con molta disinvoltura e come detto abbiamo sempre trovato hotel con cucina davvero apprezzabile.

Non questa volta: i pasti al nostro ristorante erano appena sufficienti, con alcuni piatti veramente riprovevoli. Si mangiava male. Non è questione di gusti, ma obiettivamente la cucina era tirata via. Un piatto di spaghetti alle cozze risultava essere pasta bollita, scondita, con tre gusci di cozze sopra.

Non sto parlando di gusti, di qualcosa che può piacere o non piacere e non siamo persone che cercano la cucina di qualità ad ogni costo, ma una cucina genuina e casalinga. Il livello del cibo e delle ricette servite al ristorante del nostro albergo era veramente pessimo, al limite della decenza, e nessuno può in buona fede affermare il contrario.


Le recensioni online

Detto questo e confermato che la cucina per tutta la settimana non è stata buona (salvo un fagottino di pollo e la porchetta locale servita nel giorno della cena regionale) mi stupisco andando a rileggere le recensioni dell’albergo in cui si parla di una buona cucina.

Abbondante forse, ma buona no! Si può salvarsi da una settimana di denutrizione solo servendosi delle insalate al buffet.

Chi ha realmente mangiato per più di un giorno al ristorante dell’albergo non può fare commenti del genere.

recensione google
recensione google

Certamente l’albergo ha i suoi pregi: la piscina che risolve molte ore di svago, l’animazione discreta ma coinvolgente, lo stabilimento balneare privato a due passi, la formula open bar (quella che ci ha convinto a scegliere l’albergo, anche se poi abbiamo trovato tutte le bibite troppo zuccherate).

recensione booking
recensione booking

Non mi posso mettere a discutere impressioni su cui non ho riscontro: ad esempio la nostra camera standard, con aggiunta del letto a castello, era veramente piccolina, ma magari altri hanno avuto camere più spaziose, visto che era prevista anche la categoria superior.

recensione tripadvisor
recensione tripadvisor

Al bancone della reception non sono stati così premurosi con me, in due occasioni non hanno accontentato le mie richieste, magari chi non ha avanzato richieste ha visto solo delle facce sorridenti.

recensione facebook
recensione facebook

Ma per il cibo abbiamo tutti mangiato praticamente dallo stesso piatto e non posso accettare di leggere poi su internet recensioni che lo fanno passare per qualcosa di più che accettabile.

Non lascio feedback negativi.

Non troverete su tripadvisor, su booking, su facebook, su google nessuna mia recensione su questo albergo ed il loro servizio cucina.

In quell’albergo ci sono famiglie che lavorano, persone che con la stagione estiva devono tirare fuori uno stipendio. Non metterei mai in dubbio il loro lavoro con una recensione negativa sui vari servizi di recensione da cui oggi dipendono la gran parte delle prenotazioni alberghiere.

Ma qui, nel mio spazio personale, frequentato da quattro gatti occasionali, mi sento libero di dare sfogo alla mia frustrazione.


Il problema non è aver mangiato male, visto che poi, ripeto, ho passato una bella vacanza rilassante ed ho avuto per il resto un buon soggiorno.

Il problema non è l’albergo, ma le recensioni palesemente false che trovo su internet. Per quale piaggeria, ruffianeria le persone che hanno mangiato male (su questo sono certo) poi vanno online a fare i complimenti per la cucina? Qual è il loro scopo, il loro tornaconto? Pensano di fare del bene all’albergo e chi ci lavora (che continuerà a lavorare male ed a perdere clienti)? Non pensano invece che con le loro false recensioni inganneranno altri turisti come loro facendogli fare una scelta sbagliata per le loro vacanze?

L’articolo Non puoi fidarti delle recensioni online proviene da Se viaggiassi.

Salvatore

Leggi l’articolo completo sul blog originale

Programma e realizza il tuo prossimo viaggio

Non puoi fidarti delle recensioni online ultima modifica: 2019-07-28T17:13:57+02:00 da Blogs Da Seguire

Parliamone, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.