Guida WordPress Sicuro

Guida WordPress Sicuro

Ogni giorno circa 30.000 siti sono hackerati. Il tuo sito wordpress ha le difese necessarie per non diventare uno di questi? WordPress è molto popolare ed è il CMS più usato, ma sappiamo che non è tra i più sicuri, almeno nella sua installazione di base.

Per impostazione predefinita WordPress non è molto ben protetto; è costruito per pubblicare facilmente contenuti, ma non fa eccessivi sforzi per aiutare i neofiti a proteggerli. Se desideri proteggere il tuo sito ed i tuoi contenuti pubblicati con WordPress dovrai necessariamente compiere ulteriori passi oltre all’installazione iniziale, un equilibrato compromesso per salvare il tuo sito da intrusioni esterne con poche regole di base, senza necessariamente diventare uno specialista del settore. D’altra parte il tuo lavoro è fare il blogger, non puoi dedicare molti sforzi per diventare un professionista della sicurezza. Ma alcuni accorgimenti devono essere presi.

Se vuoi proteggere il tuo sito WordPress con delle precauzioni basilari, ti consiglio “The blogger’s guide to WordPress security” (in inglese, ma facilmente tradotto da google translator) con tutte le informazioni per la protezione base del tuo lavoro online.

guida sicurezza wordpress

Leggengo questa guida saprete sicuramente tutto ciò che c’è da sapere sulla sicurezza web in generale e la sicurezza di WordPress in particolare, dalle migliori abitudini per scegliere le password, alla modifica dei file di configurazione predefiniti di WordPress.

Ancora una volta chiariamo che la protezione del sito è una responsabilità che abbiamo tutti noi che pubblichiamo in rete. Semplificazioni del tipo “è un piccolo blog che non interessa a nessuno hackerare” sono grosse sciocchezze. Abbiamo già spiegato perchè anche il più piccolo blog può essere soggetto ad intrusioni informatiche: ci sono molte ragioni per cui un cybercriminale per prendere possesso del tuo spazio web, e non riguardano i tuoi contenuti.

Quindi bisogna evitare di diventare un bersaglio degli hacker, anche solo per non dover perdere giornate di lavoro per ripristinare tutti.


Alcune regole per la protezione del tuo sito sono assolutamente da seguire già nella fase di prima installazione, dalla scelta del nickname degli amministratori, le loro password, il prefisso da usare in tabella e la necessità di nascondere ad occhi indiscreti la versione di WordPress utilizzata.

Quindi se stai per creare il tuo primo sito web, ti invito a leggere la guida base per la sicurezza wordpress,  ed a consultarla per trovare i punti deboli del tuo blog e renderli sicuri.

Da parte mia, oltre alle regole di base, utilizzo il plugin Wordfence, che è in grado di tenere sempre sotto controllo i tentativi di intrusione, segnalandoli prontamente all’admin, e provvede autonomamente al blocco dei visitatori indesiderati.

Salvatore

Leggi l’articolo completo sul blog originale

consigli per blogger neofiti, un po’ di SEO e tanto WordPress

Parliamone, lascia un commento