Come si misura la pressione – guida ufficiale

Come si misura la pressione – guida ufficiale

Misurarsi la pressiona a casa quotidianamente non è complicato. Basta avere un apparacchio di automisurazione della pressione arteriosa dal costo variabile tra i 20 e i 45 euro, un po’ di tempo libero a disposizione e seguire qualche semplice regola per far si che i dati che sottoporremo al medico siano corretti.

A leggere bene le regole di un’automisurazione corretta si vede che una misurazione casalinga, se ben fatta, è più indicativa di una misurazione fatta dal medico o in farmacia.

Ecco la guida alla misurazione della pressione fornita dalla mia Usl.

Automisurazione  della pressione arteriosa

COME SI MISURA LA PRESSIONE

  1. Sono necessari un apparecchio automatico da tavolo preferendo quelli di marchi validati a livello internazionale e con un bracciale di lunghezza idonea in base alla circonferenza del braccio (esistono bracciali standard, per obesi, per magri e per bambini). Ooccorre anche un diario per annotare i valori misurati.
  2. Misurare la pressione quando si ha tempo e voglia. Sono necessari circa 20 minuti.
  3. Evitare le automisurazione ad orari fissi. L’andamento della pressione arteriosa è di per sè variabile nella giornata: è preferibile misurare talvolta al mattino e talvolta nel pomeriggio.
  4. a seconda dei casi il medico indica la frequenza delle misurazioni. Di solito non è necessario misurare tutti i giorni o più volte al giorno; questo può essere utile per brevi periodi o su indicazione medica.
  5. Si misura in casa, da soli, quando si è tranquilli. Non misurare subito dopo i pasti, dopo aver fumato o preso caffè e dopo sforzi rilevanti o dopo rilevanti stress emotivi (ansia, paura, rabbia)
  6. Non misurare in presenza di situazioni dolorose rilevanti.
  7. Per misurare mettersi seduti ad un tavolo col braccio sinistro libero da indumenti e posizionare correttamente il bracciale. Il bordo inferiore deve essere al di sopra della piega del gomito che deve rimanere libero
  8. Rimanere seduti e rilassati, magari leggendo o guardando la televisione, per circa 10 minuti e praticare la prima misurazione, segnando sul diario data, orario e valori di pressione massima e minima così come appaiono sull’apparecchio senza arrotondati. Annotare anche la frequenza cardiaca se disponibile
  9. Rimanere nella posizione senza alzarsi e senza rimuovere il bracciale e dopo circa 3 minuti ripetere la misurazione annotando i valori. Dopo circa 3 minuti effettuare una terza misurazione.

In pratica ogni seduta di automisurazione comprende almeno tre misurazioni. I valori registrati saranno quasi sempre diversi tra loro e questo a conferma della normale variabilità della pressione.

Annotando tutti i valori sul diario si viene a formare un insieme di dati nel tempo che permette di valutare più correttamente le modificazioni e le tendenze dei valori nel tempo.

Il diario va sempre mostrato in occasione delle visite mediche.

Si raccomanda di non modificare spontaneamente la terapia in base alle auto misurazioni: è necessaria una decisione medica.

admin La Mia Pressione

Leggi l’articolo completo sul blog originale

Informazioni su ipertensione e ipotensione

Parliamone, lascia un commento