yogurt di soia fatto in casa

yogurt di soia fatto in casa

Sono sempre stata una fan dello yogurt vaccino e ne ho mangiato sempre tantissimo, ma un giorno mi sono soffermata
sulla lista degli ingredienti e mi sono ricreduta sulla sua salubrità visto la quantità di zucchero e tutti gli additivi dei
preparati di frutta. Meglio fare anche lo yogurt in casa mi sono detta e qualche volta ho fatto il classico yogurt bianco o alla frutta fatto in casa, con cui ho fatto anche delle buonissime torte allo yogurt.

Adesso che i derivati del latte in casa vanno ridotti per motivi di salute ho deciso di fare lo yogurt vegetale.

Il procedimento è lo stesso: si parte anche dalla solita bustina di fermenti lattici l’importante è scegliere un latte di soia senza zuccheri aggiunti e anche lì dovrete esaminare bene gli scaffali delle  bevande vegetali per trovarlo.

Io ho usato la yogurtiera che ho da anni, se lo farete spesso è meglio averla in modo da avere già i vasetti porzionati,
altrimenti molti usano un thermos o tengono al caldo il preparato con delle coperte di lana.

yogurt di soia

ingredienti per lo yogurt bianco di soia

  • 1l di latte di soia
  • 1 bustina di fermenti


Attrezzatura per fare lo yogurt

  • yogurtiera
  • termometro per alimenti
  • una frusta

Preparazione

Per prima cosa si scalda la bevanda alla soia a 42-43° controllando con il termometro. Il termometro da cucina è indispensabile per preparare alla perfezione molte ricette (arrosti, dolci) ma se non lo avete per preparare lo yogurt farete in modo molto più empirico e proverete a  sentire la temperatura con un dito: il latte deve essere caldo ma non bollente.

preparazione yogurt di soia

Alla temperatura giusta si toglie il tegame dal fuoco e si disciolgono i fermenti lattici mescolando bene con una frusta, quindi si travasa il liquido nei vasetti della yogurtiera che sarà lasciata accesa per circa 12-14 ore dopo di che i vasetti andranno messi in frigo per almeno 8 ore prima di poter consumare lo yogurt di soia.

yogurtiera

Al momento di servire si può dolcificare con miele o sciroppo di agave e aggiungere frutta secca, fresca e cereali
integrali.

Al primo assaggio il sapore molto diverso da quello di latte mi aveva un po’ scoraggiata ma col tempo ci si abitua
al sapore nuovo e lo si trova più gustoso senza contare che è fatto con ingredienti scelti da noi.

Questo vale anche se vogliamo farlo di latte vaccino, magari comprando il latte dai produttori o dalle fattorie bio.

Share

mangiocongusto

Leggi l’articolo completo sul blog originale

chiacchere su ricette, tavole imbandite, famiglia e feste

Parliamone, lascia un commento