Segnalazioni errate del Crif

Segnalazioni errate del Crif

Non riuscite ad attivare una nuova utenza elettrica o ad avere il finanziamento per l’auto nuova perché vi dicono che il Crif vi segnala come cattivo pagatore?

Può succedere, come leggiamo dalla testimonianza qui sotto, che l’azienda fornitrice interpellando la banca dati del Crif ottenga della informazioni sbagliate e voi siate bollati come debitori che non rispettano le scadenze ed i pagamenti anche se siete le persone più oneste ed affidabili del mondo.

Una vera scocciatura. Ma finché non risolvete i rifiuti di finanziamenti, prestiti e allaccio nuove utenze saranno praticamente impossibili per voi.

Miocodiceamico.eu è uno dei nostri servizi con cui cerchiamo di risparmiare e far risparmiare ai nostri utenti ogni volta che apriamo un conto corrente, scegliamo un’operatore telefonico o elettrico o attiviamo qualsiasi altro servizio che ha attiva una campagna Porta un amico. Ci scambiamo gli inviti e risparmiamo tutti.

Nel gruppo facebook di miocodiceamico.eu Fabrizio ci racconta la sua avventura con una segnalazione del Crif.


Cosa è CRIF

CRIF o Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria, è società privata che gestisce un sistema di informazioni creditizie, in particolare quelle riguardanti eventuali posizioni debitorie dei soggetti censiti. Crif è il gestore del principale Sistema di Informazioni Creditizie (SIC) presente in Italia

Fabrizio tentava di passare a Sorgenia ma la sua richiesta veniva bloccata per una segnalazione negativa del Crif.

Sia per telefono tramite operatore che attraverso internet, mi veniva segnalato che non potevo attivare la fornitura in quanto esito negativo “a causa del mancato verificarsi di una o più condizioni esposte all’art. 5 del contratto“. L’art. 5.4 alla lettera D del contratto riporta: “esito positivo delle verifiche circa la solvibilità e affidabilità creditizia del cliente“.

Essendo una persona corretta che ha sempre pagato tutto, prestiti, mutuo, ecc. non sapevo come dimostrare l’errore allora mi sono rivolto all’avvocato di un’associazione che mi ha consigliato di entrare alla pagina CRIF per ottenere gratuitamente una verifica dei dati creditizi e dopo 30 giorni ho ricevuto la risposta “non risultano presenti dati a lei riferibili in EURISC – il sistema CRIF di informazioni creditizie“.

Centrale Rischi

Come fare una verifica creditizia al Crif

Una volta collegati alla pagina Crif

  1. andate in basso su “Verifica i tuoi dati ai sensi del Regolamento UE 2016/679
  2. poi cliccate su “Come inviare una richiesta utilizzando il modulo online
  3. andate su “VERIFICA DEI DATI ai sensi del Regolamento UE 2016/679”
  4. cliccate sulla scritta “VAI AL MODULO PRIVATI” nel rettangolino blu
  5. infine sul tasto “compila una nuova richiesta”.
controllo CRIF

E’ tutto facile dovete solo pazientare la risposta tramite mail, fax o posta che arriva entro 30 giorni.

Così ho inviato il documento sulla mia reale situazione creditizia a 2 indirizzi mail Sorgenia che dopo un po’ di tempo mi hanno risposto che avevano sbloccato il processo di attivazione e che la mancata attivazione era stata causata da un’anomalia tecnico informatica dei sistemi.

L’articolo Segnalazioni errate del Crif proviene da Clienti Esperti.

admin-Salvatore

Leggi l’articolo completo sul blog originale

Il blog per i clienti esperti

Segnalazioni errate del Crif ultima modifica: 2020-05-19T12:00:18+02:00 da Blogs Da Seguire

Parliamone, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.