Restituire troppi articoli ad Amazon può portarvi ad essere bannati?

Se sei un acquirente di Amazon Italia, devi essere molto soddisfatto del loro servizio e della generosa politica di restituzione, specialmente quando acquisti articoli spediti e venduti da Amazon stesso.

Fondamentalmente, i clienti Amazon
possono restituire gli articoli senza spiegazioni, a condizione che
siano stati acquistati entro 30 giorni. Il colosso americano
pagherà anche la spedizione di ritorno se l’articolo ricevuto
è difettoso o non corrisponde alla descrizione della
scheda prodotto.

Tuttavia, questo non significa che è
possibile abusare del sistema o utilizzarlo come un servizio di prova
e noleggio degli articoli.

come fare un reso Amazon

Amazon ha adottato una politica più
restrittiva
negli ultimi anni, tant’è che molti account Amazon
sono stati sospesi quando certi utenti ostinati richiesero troppi
rimborsi
. Purtroppo per loro, la decisione di Amazon è stata
irreprensibile e senza alcuna possibilità di appello.

Allora, qual è il limite di
restituzione e come evitare di essere banditi da Amazon?

Fino ad ora, nessuno conosce il numero
massimo di restituzioni, perché semplicemente non esiste un numero
limite.

Ma cosa succederebbe se i clienti
utilizzassero degli articoli per 20 giorni, restituendoli e poi
chiedendo il rimborso?

Leggi la risposta nell’articolo completo.

L’articolo Restituire troppi articoli ad Amazon può portarvi ad essere bannati? proviene da Clienti Esperti.

admin-Salvatore

Leggi l’articolo completo sul blog originale

Il blog per i clienti esperti

Restituire troppi articoli ad Amazon può portarvi ad essere bannati? ultima modifica: 2019-09-18T15:40:17+02:00 da Blogs Da Seguire

Parliamone, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.