La notte dei Pirati a Porto Ercole

La notte dei Pirati a Porto Ercole

Articolo Il Tirreno del 03/05/2019 di Andrea Capitani

I pirati sbarcano a Porto Ercole. Niente mar dei Sargassi, nessuna Tortuga né isole del tesoro: il più grande covo di bucanieri si trova in Toscana, nella piccola perla del mar Tirreno a sud dell’Argentario.

Un evento che esce ben al di fuori della provincia di Grosseto, perché le ciurme che partecipano alla Notte dei Pirati arrivano da tutta Italia. La kermesse, giunta alla sua 13esima edizione, fa contare infatti ogni anno numeri da record: centinaia di figuranti – per quest’anno sono attese oltre trenta ciurme composte da un minimo di 10 pirati ciascuna – , migliaia di visitatori e uno spettacolo folkloristico diventato ormai tradizione nel panorama delle feste sul Promontorio.

Ma non solo, perché è tutto il paese ad essere addobbato come una vera bisca di bucanieri, dalle strade fino ai negozi, dai bar ai ristoranti. Ognuno fa il suo per rendere la manifestazione sempre più appariscente. Durante il week end – l’evento si terrà dal 3 al 5 maggio 2019 – centinaia di pirati scenderanno in strada e in acqua per una manifestazione ludico-folkloristica che racchiude importanti richiami alla storia.

la notte dei pirati 2019 Porto Ercole

Si parte dal venerdì coi piccoli pirati fino al sabato, all’ora del tramonto, con la colorata e rumorosa sfilata delle ciurme lungo la strada principale del paese. E, alle prime ombre della sera, queste raggiunto il lungomare per imbarcarsi sui “guzzi” – le classiche imbarcazioni argentarine – e prendere d’assalto le piccole spiagge dell’insenatura tra urla, fuochi, fumi colorati ed esplosioni.

Senza un attimo di tregua tutti nei covi a consumare il rancio. Un colpo di cannone e tutte le ciurme di corsa a prendere parte ad una divertente e unica ” Caccia al Tesoro” in notturna. Duelli, quesiti, travestimenti, prove di ogni genere, il bacio di fuoco, la passerella della morte per cercare di prendere per primi la chiave che permetterà di aprire il forziere, che contiene 10 monete d’argento ricoperte d’oro, che rappresenta il tesoro dei pirati di Porto Ercole.

La domenica è invece dedicata alle premiazioni delle migliori ciurme e della caccia al tesoro, oltre alla regata dei corsari. I pirati partono dalle spiagge del paese fino ad arrivare a scalare letteralmente l’isolotto situato nello specchio acqueo nei pressi del porto. Ma non finisce qui perché, al di là dell’evento, è possibile visitare fino all’8 maggio anche una vera e propria grotta dei pirati allestita sul lungomare, con all’interno costumi, tesori e video-installazioni che, insieme, creano un’atmosfera magica. E, come ogni anno, le sorprese non mancheranno.

Il comitato pirati cerca infatti di rendere la festa sempre più avvincente e partecipata, spingendo i visitatori ad arrivare specialmente nel periodo che segue le vacanze pasquali e il ponte del Primo Maggio. Affermare sempre più il legame dell’ormai celebre evento con la storia del paese è lo scopo principale, con la manifestazione che in qualche modo vuole ricordare gli sbarchi e i saccheggi dei famosi corsari turchi che si svolsero nel mare di Porto Ercole e sulle sue coste.

Porto Ercole si trova a 8 km da Casetta Santina.

L’articolo La notte dei Pirati a Porto Ercole proviene da Casetta Santina.

Antonia

Leggi l’articolo completo sul blog originale

affitto estivo Monte Argentario – Orbetello

La notte dei Pirati a Porto Ercole ultima modifica: 2019-05-03T18:03:10+02:00 da Blogs Da Seguire

Parliamone, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.