Allegri: la Juventus non è la Fiorentina

Allegri: la Juventus non è la Fiorentina

Un video virale sta girando in rete e suscita commenti differenti.

Nel video Allegri, allenatore della Juventus, si arrabbia tantissimo con Bernardeschi, reo di aver fatto un tiro in porta con poca determinazione, apostrofandolo con un “non siamo alla Fiorentina“.

I tifosi fiorentini si sono profondamente offesi per questa uscita, ma secondo me stanno interpretando male il messaggio.

Allegri non intendeva offendere la Fiorentina. Il riferimento alla squadra viola è solo per la provenienza del suo attaccante, cresciuto nel vivaio della Fiorentina e dal quale è stato prelevato lo scorso anno. Se Bernardeschi avesse giocato nell’Atalanta, nel Chievo, ma anche nel Milan o nella Roma la frase di Allegri sarebbe stato riferito a queste squadre e non alla Fiorentina, perché il significato non sarebbe cambiato.

il video in cui Massimiliano Allegri si sfoga

Qui siamo alla Juventus

qui non siamo alla Fiorentina” deve essere inteso con “qui siamo alla Juventus“.

Alla Juventus non si tira in modo approssimativo, non si scende in campo senza un’assoluta determinazione, si gioca solo al meglio ed al massimo delle possibilità, con dedizione e dando tutto. Quando Bernardeschi e gli altri tirano in porta, non devono tirare e vedere come va, devono tirare assolutamente convinti di fare gol, non sperando semplicemente che sia un tiro azzeccato.

Non si prova, non si tenta, non si spera. Alla Juventus o si gioca con assoluta determinazione e convinzione o non si gioca alla Juventus.

E la Juventus con questa determinazione e presenza in campo vince da decenni.

Cari tifosi fiorentini, non vi dovete offendere se Allegri sgrida il suo giocatore gridando “qui non siamo alla Fiorentina”, ma dovete pretendere che i giocatori viola giochino come se fossero alla Juventus, con quella voglia di vincere che è assolutamente fondamentale per vincere.

E vale anche per tutte le altre squadre che da anni inutilmente inseguono la Juventus comprando giocatori e cambiando allenatore. La carta vincente è l’assoluta determinazione e finora solo chi gioca nella squadra bianconera ha dimostrato di averla.


La spiegazione di Allegri

Giuro che non ho visto questo video prima di scrivere l’articolo.

L’ho visto solamente dopo, cercando il primo video da allegare a questo articolo.

Ho scritto esattamente quello che Massimiliano Allegri spiega in questa conferenza stampa

Alla Juventus si gioca con una mentalità diversa ed è questa mentalità a farne la Juventus, la squadra che in Italia non ha rivali.

Lo stesso concetto che ho tentato di esprimere io, giuro farina del mio sacco. Sono contento di aver bene interpretato le parole di Allegri.

Prima di commentare

Prima che commentiate e mi riempiate di insulti, so per certo che i tifosi della Fiorentina non la pensano come me e sono molto arrabbiati, vi voglio mostrare la mia postazione di lavoro, dove ho scritto anche questo articolo:

qui siamo con la Fiorentina

3Pareggi admin

Leggi l’articolo completo sul blog originale

Calcio e Sport

Parliamone, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.